My Gender, My Skin

La diversità è bella e per questo motivo, durante il Pride Month, vogliamo approfondire il significato dell’essere non-binary e celebrare la diversità di genere in tutte le sue forme.

Il team di Paula’s Choice crede nel diritto di ognuno di sentirsi bene nella propria pelle a prescindere dalla propria sessualità – o identità di genere. In occasione del Pride Month, quest’anno celebriamo non solo la comunità Lesbica, Gay, Bisessuale, Transgender, Queer, Intersessuale e Asessuale (LGBTQIA+) ma anche l’inclusività di genere in tutte le sue forme. Il concetto di identità di genere è diverso da quello di sessualità: è l’essenza di come percepiamo noi stessi, che potrebbe coincidere o differire dal sesso di nascita. Utilizzando i pronomi personali corretti, creiamo un ambiente più inclusivo, dando a tutti la possibilità di esprimersi liberamente e affermare la propria identità di genere.

La nostra comunità è un posto sicuro, inclusivo, in cui celebriamo le nostre differenze e ci supportiamo a vicenda nell’esplorazione della nostra vera identità. Mostrando rispetto e accettazione reciproca – senza etichette – incoraggiamo tutti quanti ad essere la versione più autentica di noi stessi, perché la vera bellezza è vivere nella nostra verità.

ILGA prideQuest’anno, noi di Paula’s Choice siamo più orgogliosi che mai di supportare il Pride 2022 con una donazione di $10,000 a ILGA World, una federazione internazionale con più di 1.700 organizzazioni in 160 Paesi dedicata alla lotta per la conquista della parità dei diritti da parte di lesbiche, gay, bisessuali, trans e intersessuali in tutto il mondo. La missione di ILGA World consiste nel supportare la lotta in difesa delle vittime di discriminazione a causa del loro orientamento sessuale, identità di genere, espressione di genere e caratteri sessuali.


I membri della nostra eterogenea community sono ogni giorno una fonte di ispirazione, con i loro percorsi verso l’accettazione di sè e l’amore per se stessi. Poco fa, abbiamo incontrato quattro persone della nostra community in tutta l’Europa, per saperne di più sulle loro storie personali e scoprire cos’è per loro l’identità di genere. Speriamo che la loro autenticità e il loro coraggio ispirino anche voi ad accettare chi siete veramente!

dimi

Dimi
he/him
Account Tiktok, @dimxoo
Account Instagram, @dimxoo

Bio:
Creatore di contenuti didattici LGBTQIA+, originario della Germania, Dimi esprime la propria creatività, individualità e anima queer a Berlino, istruendo i propri follower su tutto ciò che riguarda il mondo LGBTQIA+

Citazione:
"Tu, io, tutti noi ci identifichiamo in una, nessuna, o molteplici identità di genere. Quindi, questo tema interessa tutti. Sta a noi infrangere le norme di genere e rappresentare la nostra diversità ogni giorno. Perché nei negozi di abbigliamento smistiamo i vestiti in sezione uomo e sezione donna? Perché non abbiamo più bagni unisex? E perché dal parrucchiere paghiamo di più o di meno in base al nostro sesso?
Secondo me, la Gen Z sta lavorando molto più sodo, più di quanto nessuno abbia mai fatto, per certe questioni sociopolitiche – per esempio, per la Comunità LGBTQIA+ e altre minoranze. Essere testimone della passione che i giovani ci mettono per ottenere un cambiamento mi rende fiero della nostra generazione e della rivoluzione che possiamo fare tutti insieme"

zain

Zain
they/them
Account Instagram, @zaddyza1n

Bio:
Makeup artist e beauty influencer di origini britanniche e sud-asiatiche, Zain Shah combina la sua creatività con l’attivismo sociale per combattere gli stereotipi di genere e promuovere l’inclusività queer nell’industria del beauty.

Citazione:
"Io mi identifico come non-binary. In parole povere, una persona non-binaria è qualcuno che non si identifica esclusivamente come un uomo o una donna.
Che io ricordi, ho sempre sentito che ci fosse qualcosa di diverso in me. Crescendo, è stato difficile adattarmi alle aspettative della società sull’idea di genere. Da adolescente, seguivo una skincare routine elaborata e facevo shopping nel reparto donna dei negozi di abbigliamento. Ma è stato solo a 20 anni che ho scoperto il mio amore per il make-up. Imparare ad accettarmi è stato un processo graduale, ma alla fine ce l’ho fatta ad uscire allo scoperto con la mia identità di genere."

pascal

Pascal de Vormer
they/them
Account Tiktok: @pascaldevormer_
Account Instagram: @pascaldevormer

Bio:
Creator, artista e attivista queer di origini olandesi, Pascal de Vormer mette costantemente in discussione il concetto di norma nel proprio lavoro e non si lascia limitare dalle tradizionali nozioni di genere.

Citazione:
"L’identità di genere non è ciò che hai nei pantaloni, ma ciò che hai tra le orecchie. Il genere è qualcosa che va oltre il dualismo uomo-donna. È fluido.
Nella cultura occidentale, spesso si pensa che una cosa escluda l’altra. Se non sei un uomo, sei una donna, ma non funziona sempre così. La mascolinità e la femminilità non dovrebbero essere definiti dal contrasto reciproco. Essere uomo è molto più del semplice non essere donna e viceversa.
È come se fossero due stelle in una galassia. Non diremmo mai che esistono sono solo due stelle. Adoro la frase: ‘Gli Uomini Vengono da Marte, le Donne Vengono da Venere’, il che sottintende che gli altri pianeti sono tutti per noi queer."

enrica

Enrica Scielzo
she/her
Account Instagram, @enricascielzo

Bio:
L’italiana Enrica Scielzo è la prima fashion e beauty blogger transessuale al mondo, che sfrutta il proprio talento da make-up artist e consulente d’immagine per trasformare la percezione che le persone hanno di loro stesse dal punto di vista fisico ed emotivo.

Citazione:
"Mi chiamo Enrica. Sono una ragazza transgender. She/her, se preferite, grazie mille. Ho lottato per questi pronomi e ci tengo.
Per me, infatti, il genere è importante soprattutto a livello linguistico. Non è sempre necessario, ma a volte senti il bisogno di capire di cosa stiamo parlando. Soprattutto nella mia lingua madre, l’italiano, facciamo una distinzione netta tra femminile e maschile.
La maggior parte dei nostri aggettivi sono o in un genere o nell’altro. Per esempio, noi non abbiamo un aggettivo come “tired”, che è una parola neutra che identifica sia gli uomini sia le donne. Il corrispondente italiano di quel termine è “stanco”, che è maschile, o “stanca” al femminile. Il nostro linguaggio ci costringe a scegliere, ogni giorno, per ogni frase, per ogni parola, se siamo maschili o femminili.
Le lingue dovrebbero darci la possibilità di esprimerci liberamente e integralmente. Qualcosa su cui dovremmo davvero concentrarci, e su cui c’è tanto lavoro da fare, è permettere ai giovani di manifestare la loro vera identità nella maniera più adatta. Il mondo non è etero. È eterogeneo."

Servizio clienti

Hai bisogno di aiuto per trovare il prodotto giusto per la tua pelle? Il nostro team di assistenza clienti è composto da esperti di prodotti per la cura della pelle e può guidarti verso la migliore pelle della tua vita.

Iscriviti alla nostra newsletter e diventa un membro di Paula's Choice. Scopri di più sulle migliori tecniche e sui migliori prodotti skincare per scegliere ciò che è più adatto a te. Riceverai anche offerte e regali esclusivi.