Cos’è l’acne?

L’acne è uno dei problemi della pelle peggiori e più comuni al mondo.

Sebbene l'acne sia generalmente associata all’adolescenza e alla pubertà, la verità è che può comparire a qualsiasi età. Come contrastarla?

Produzione di sebo in eccesso

La comparsa dei brufoli è la conseguenza di diversi fenomeni che si verificano all’interno della pelle. L’eccessiva proliferazione del batterio Propionibacterium (noto anche come Cutibacterium) all’interno dei pori causa l’infiammazione. I batteri "si nutrono" di sebo, aggravando l’infiammazione e causando l’ostruzione dei pori. L'accumulo di cellule morte sulla superficie della pelle e all'interno dei pori impedisce al sebo di essere espulso liberamente dalla pelle, causando l’ostruzione dei pori, mentre l’infiammazione è responsabile della comparsa dei brufoli.

Forme di acne

L'acne può comparire su diverse parti del corpo, tra cui viso, collo, petto, schiena, spalle e braccia. Sebbene la maggior parte delle persone associ l'acne ai brufoli tipici dell’età adolescenziale, si presenta in varie forme:

  • Comedoni. Con questo tipo di acne, sulla pelle si manifestano principalmente comedoni. I comedoni sono la versione non infetta (o la fase iniziale) dei brufoli. I comedoni che sulla superficie della pelle risultano chiusi, al di sotto della pelle si presentano come piccole macchie bianche, chiamate anche punti bianchi. Se invece sono aperti, l'ossigeno ossida l’ostruzione a livello dell’apertura dei pori, causando la caratteristica colorazione nera: in questo caso si tratta di punti neri. In altre parole, le macchie scure non sono provocate da impurità che si trovano sotto la superficie della pelle.
  • Papule. Queste sono macchie rosse (senza un punto bianco pieno di pus), che indicano la presenza di un'infiammazione.
  • Brufoli. Sono più estesi delle papule e si presentano come macchie rosse e sensibili, con un punto bianco pieno di pus. Questi suggeriscono la presenza di un'infezione più avanzata e più profonda.
  • Noduli. Una delle forme più dolorose di acne; sono papule grandi e solide che si trovano sotto la pelle. Si presentano quando sulla parete del poro c’è una pressione eccessiva e l'infezione irrompe nel secondo strato di pelle che si trova intorno al poro.
  • Cisti. Cavità dolorose e piene di pus che si formano sotto la superficie della pelle e che, a causa della loro profondità, presentano un maggiore rischio di cicatrici. Scopri di più sull’acne cistica.

Trattamento step-by-step per la pelle a tendenza acneica

Step 1: Usa un detergente viso delicato. È importante detergere il viso due volte al giorno con un detergente viso delicato e idrosolubile per prevenire i rossori, aiutare la tua pelle a contrastare i brufoli e ridurre la produzione di sebo. Evita di utilizzare saponette o detergenti viso aggressivi, poiché seccano eccessivamente la pelle. Inoltre, gli ingredienti contenuti nelle saponette o nei detergenti viso aggressivi potrebbero ostruire i tuoi pori. Evita anche gli scrub con particelle grosse, poiché possono irritare la pelle e peggiorare ulteriormente le sue condizioni. È impossibile “strofinare via” brufoli e punti neri!

Step 2: Usa un esfoliante con acido salicilico (BHA) per rimuovere le cellule morte accumulate sulla pelle e stimolare il ringiovanimento cellulare, sia sulla superficie che all’interno dei pori. Il BHA aiuta anche a contrastare rossori e infiammazioni ed è efficace contro i batteri che causano i brufoli.

Step 3: Contrasta i batteri che causano i brufoli (Propionibacterium acnes) con il perossido di benzoile. I prodotti che contengono questo ingrediente (sia da banco che su prescrizione) hanno concentrazioni comprese tra il 2,5 e il 10 percento. È sempre meglio iniziare con una concentrazione più bassa. Un prodotto che contiene il 2,5% di perossido di benzoile è meno irritante per la pelle rispetto a un prodotto con una concentrazione del 5% o del 10%, e può essere comunque efficace. Se la tua pelle non tollera il perossido di benzoile, allora Clear Trattamento Quotidiano Purificante con acido azelaico e BHA può essere l’alternativa giusta per te.

Step 4: Proteggi la tua pelle dai danni provocati dal sole. La tua pelle non sarà in grado di contrastare i brufoli se è già impegnata a contrastare i danni provocati dal sole. Una protezione solare con SPF 30 o superiore ti aiuterà a liberarti più rapidamente dei brufoli e proteggerà la tua pelle da ulteriori danni.

Step 5: Assorbi il sebo in eccesso applicando regolarmente una maschera viso sebo-assorbente a base di argilla. Non utilizzare prodotti troppo emollienti, in quanto potrebbero ostruire ulteriormente i pori.

È fondamentale che i tuoi prodotti skincare non contengano sostanze irritanti, come canfora o alcol. Queste sostanze sono presenti in molti prodotti che assorbono il sebo, specificatamente sviluppati per contrastare i brufoli. In realtà, non faranno altro che peggiorare la situazione o renderanno la tua pelle secca, desquamata e arrossata.

Se dopo aver seguito questi step per almeno quattro settimane non riscontri alcun miglioramento significativo, ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico, che saprà indicarti un trattamento medico efficace contro i brufoli. Con ogni probabilità ti prescriverà prodotti per uso topico che contengono retinolo (vitamina A), oppure un antibiotico con perossido di benzoile.

Detergente viso consigliato per i brufoli:

Esfolianti con BHA consigliati:

Prodotto con protezione solare consigliato per i brufoli:

Related products

-15%
Tutti i tipi di pelle
-15%
Pelle mista, Pelle grassa
-15%
Pelle mista, Pelle grassa
-15%
Tutti i tipi di pelle

Servizio clienti

Hai bisogno di aiuto per trovare il prodotto giusto per la tua pelle? Il nostro team di assistenza clienti è composto da esperti di prodotti per la cura della pelle e può guidarti verso la migliore pelle della tua vita.

Iscriviti alla nostra newsletter e diventa un membro di Paula's Choice. Scopri di più sulle migliori tecniche e sui migliori prodotti skincare per scegliere ciò che è più adatto a te. Riceverai anche offerte e regali esclusivi.